BOLOGNA COME NY, SCATTA L’ERA DEL PASSAPORTO BIOMETRICO

BOLOGNA COME NY, SCATTA L’ERA DEL PASSAPORTO BIOMETRICO

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay]

BOLOGNA, 22 APR. – Da giovedì i cittadini bolognesi, anche i minori sopra di 12 anni, che richiederanno il passaporto elettronico, avranno quello biometrico, cioè quello contenente le impronte digitali.

Il documento esternamente rimarrà uguale, e le impronte digitali rilevate al momento della richiesta non saranno archiviate e rimarranno solo all’interno del passaporto elettronico, che diventa quindi più sicuro dal punto di vista della contraffazione.

Gli unici uffici che potranno consegnare il nuovo passaporto sono la Questura e i commissariati,le richieste non potranno essere più rivolte anche alle stazioni di polizia o agli sportelli dei comuni.

Per evitare che si creino infinite code, previste soprattutto nei primi periodi, è stata stabilita la divisione per zone, in base al luogo di residenza degli utenti.

Chi abita nel Comune di Bologna dovrà rivolgersi ai commissariati di zona che sono Due Torri-San Francesco in via del Pratello, Santa Viola in via Marchioni e Bolognina-Pontevecchio in via Lombardia. Poi ci sono alcune eccezioni: chi risiede nella zona compresa fra piazza Roosevelt e Strada Maggiore potrà andare in questura; per chi abita nelle zone Saragozza, Navile e Zanardi, il riferimento sarà il commissariato Santa Viola. Chi abita in provincia dovrà invece rivolgersi alla questura di Bologna, tranne per i residenti a Imola e San Giovanni in Persiceto dove c’è un commissariato.

Stefania Cugnetto



Leave a Reply

Your email address will not be published.