RIFIUTI “ASPIRATI” E SEGNALI DI CULTURA OVUNQUE: ECCO IL NUOVO PIANO PER RIVALUTARE IL CENTRO STORICO

RIFIUTI “ASPIRATI” E SEGNALI DI CULTURA OVUNQUE: ECCO IL NUOVO PIANO PER RIVALUTARE IL CENTRO STORICO

BOLOGNA, 12 NOV. – Una piccola, forse grande, rivoluzione quella che si prospetta per il centro storico di Bologna. Il Comune avrebbe infatti in cantiere numerose iniziative, anzi, un vero e proprio maxi-piano per rivalutare il centro, a partire dai cassonetti dell’immondizia, anzi, del rusco, i quali spariranno del tutto per far spazio, probabilmente, ad un sistema di aspirazione rifiuti sul modello dei paesi del Nord Europa.

Il disegno generale del piano d’intervento è stato presentato oggi dall’assessore alla Città storica, Luciano Sita, il quale auspica una Bologna “più pulita e più vivibile”. In ottemperanza a tale prospettiva, quindi, l’assessore avrebbe palesato l’intenzione di intensificare la pulizia delle strade, ma anche quella di far sparire gli antiestetici, straripanti e puzzolenti cassonetti: “Se è possibile – avrebbe detto Sita – adotteremo il sistema di aspirazione dei rifiuti”, cioè un sistema con il quale i sacchetti, depositati in una apposita colonnina, verranno aspirati in condotte sotterranee e convogliati direttamente nella stazione di raccolta. Su questo progetto sarebbe già in piedi un tavolo di confronto con Hera, che pare disponibile alla sperimentazione.

Il piano di riqualificazione del centro non si limita comunque ai cassonetti e ai rifiuti, ma prevederebbe anche un miglioramento dell’arredo urbano con nuove migliori segnaletiche per i musei e i luoghi culturali, in un’ottica di rivalutazione delle specificità culturali del capoluogo o, come ben sintetizzato dall’assessore Sita: “Vogliamo una Bologna che si rivesta di informazione, che si rimetta a comunicare”, in un’ottica di sistema con tutti gli eventi cittadini: “gli eventi della Fiera – continua Sita – dovranno avere un maggiore radicamento col territorio e – conclude – kermesse come quella sull’astronomia che è in corso in questi giorni in Sala Borsa devono essere valorizzate meglio”.

Un piano generale di ampio respiro quindi, sui cui sviluppi concreti, tuttavia, Il Sindaco Delbono però non si sbilancia: “Stiamo discutendo, per ora non c’è ancora nessun provvedimento”.

Stefano Spillare

[ad#Google Adsense Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.