CASTELFRANCO, SEQUESTRATO HOTEL. ERA L’HAREM DELLA PROSTITUZIONE. BOLOGNESE AI DOMICILIARI

CASTELFRANCO, SEQUESTRATO HOTEL. ERA L’HAREM DELLA PROSTITUZIONE. BOLOGNESE AI DOMICILIARI

BOLOGNA, 3 NOV. – I carabinieri di Modena, dopo una serie di indagini finalizzate ad accertare l’attività di prostituzione nella zona, hanno sequestrato un hotel di Castelfranco Emilia ed hanno posto agli arresti domiciliari il gestore dello stesso albergo, un 40enne bolognese, accusandolo di favoreggiamento della prostituzione. Denunciati anche gli altri soci comproprietari e due portieri dell’albergo.

Le indagini dei militari di Castelfranco erano iniziate a maggio, con l’osservazione del posto, i pedinamenti, videoriprese e verifiche che hanno portato ad accertare come nell’albergo si prostituissero diverse ragazze dell’est, in particolare romene, albanesi e moldave. Alcune di loro dimoravano stabilmente nell’albergo sequestrato.

Gli accertamenti compiuti in questi mesi hanno consentito di verificare che il gestore, con la complicità dei due portieri, si avvantaggiava dell’attività delle ragazze e percepiva in parte compensi sulle loro prestazioni. Nello stesso tempo ometteva di registrarne la presenza, al fine di eludere i controlli di polizia. Le prostitute talvolta utilizzavano anche il parcheggio dell’albergo per la loro attività, e corrispondevano piccole quote ai portieri prima di andarsene.

Lunedì sera, nel corso del blitz che ha portato al sequestro dell’hotel e all’arresto del gestore, sono state individuate nove persone tra cui due prostitute romene, una delle quali era in compagnia di un cliente. Tutti gli occupanti sono stati invitati a lasciare la struttura alla quale sono stati apposti i sigilli.

fonte Agi

[ad#Google Adsense Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.