MOSCA: ESPLODE UN LOCALE, 102 MORTI, FERMATO IL PROPRIETARIO PER ACCERTAMENTI

MOSCA: ESPLODE UN LOCALE, 102 MORTI, FERMATO IL PROPRIETARIO PER ACCERTAMENTI

MOSCA , 6 DICEMBRE – In un night club a Perm negli Urali si è verificata una violentissima esplosione che ha causato al morte di 102 persone ,e 134 feriti . Bilancio pesantissimo delle vittime dunque, giunte nel locale prima delle 23 (ora di Mosca) , ora dell’esplosione, per partecipare ad una festa. Il locale , caffè ristorante , sarebbe esploso proprio a causa del materiale – si tratterebbe di fuochi artificiali -  depositato per la festa. I soccorritori sono subito giunti sul posto ed hanno cominciato ad evacuare la zona.
La polizia sta effettuando accertamenti , per il momento sono stati fermati il proprietario del locale Anatoli Zak e la direttrice Svetlana Iefremova. Entrambi sono sospettati di aver detenuto in maniera non conforme alle norme di legge il materiale che avrebbe causato la violentissima esplosione. Il proprietario avrebbe rivelato di aver ceduto il locale in affitto e di non sapere assolutamente nulla della festa che sarebbe dunque stata organizzata senza che lui ne avesse notizia alcuna.
Intanto il rappresentate della procura generale Russa , Vladimir Markin ha rassicurato tutti dicendo che è esclusa totalmente l’ipotesi di terrorismo . Inoltre ha sottolineato come la vicenda sia stato un tragico incidente dovuto a imprudenza e negligenza dei responsabili. Il comunicato di Markin era doveroso dato che nella stessa città , una delle sei città più popolose della Russia con i suoi 1,2 milioni di abitanti , lo scorso 28 Novembre un attentato terroristico aveva fatto deragliare un treno , causando la morte di 39 persone.


Francesca Modugno

[ad#Google Adsense Banner City]

Leave a Reply

Your email address will not be published.