INCONTRO – DIBATTITO: OLTRE IL PIL, PER DECISIONI PIU’ UMANE

INCONTRO – DIBATTITO: OLTRE IL PIL, PER DECISIONI PIU’ UMANE

(a cura di Stefano Spillare) Si è tenuto ieri, in Sala Farnese di Palazzo D’Accursio, uno stimolante incontro-dibattito sul tema: “Oltre il Pil, per un nuovo indice del benessere”.
L’incontro, voluto e organizzato dalla Fondazione Unipolis e Ivano Barberini, assieme all’associazione Impronta Etica, serviva soprattutto a presentare il Rapporto della cosiddetta “Commissione Stiglitz-Sen-Fitoussi”, dai nomi dei principali studiosi – due dei quali Premi nobel per l’economia – chiamati dal Presidente francese Sarkozy a mettere a punto un nuovo strumento per la “misurazione della performance economica e del progresso sociale”.
Il lavoro della Commissione, durato circa due anni, si è concluso nel settembre scorso con la presentazione appunto del Rapporto, nel quale vengono avanzate indicazioni, raccomandazioni e proposte per concretizzare quello che resta un obiettivo ad oggi da realizzare, ossia la messa a punto di un indicatore diverso dal PIL, capace di rappresentare meglio e più efficacemente il benessere di ogni singolo paese, anche in relazione a tutti gli altri e a livello globale.

Tale esigenza nasce, infatti, dalla sempre più palese inadeguatezza di un indicatore come il PIL (prodotto interno lordo), un indice che rappresenta il valore complessivo dei beni e servizi prodotti all’interno di un Paese e destinati ad usi finali in un certo intervallo di tempo, ma che nulla dice in più sulla qualità della vita e l’effettivo benessere di un paese e di una comunità. Al punto che, paradossalmente, gli investimenti che un paese deve fare per ricostruire i danni di un terremoto o di un’alluvione lo fanno innalzare.
Ecco, allora, che nasce l’esigenza di articolare nuovi indici statistici più rappresentativi di una società moderna e complessa come la nostra società attuale, nella quale, oramai, molte dimensioni vitali esulano dal mercato e abbisognano di politici e decisori pubblici che non regolino le proprie scelte esclusivamente sulla base di un indice economico.

Il Rapporto, che è stato presentato per la prima volta in Italia proprio a Bologna, aveva un relatore d’eccellenza, Enrico Giovannini, attuale Direttore dell’Istat, l’istituto nazionale di statistica, e unico italiano nella Commissione Stiglitz-Sen-Fitoussi. Giovannini, durante una brillante esposizione, ha indicato una per una, ad una platea attenta e numerosa, le principali indicazioni contenute nel Rapporto, spiegandone minuziosamente filosofia e finalità, tuttavia, come queste verranno declinate a livello italiano, magari a partire proprio dall’attività dell’Istat, Giovannini non l’ha voluto anticipare: “ci stiamo ancora ragionando” ha tagliato corto.

[ad#Google Adsense Banner City]

Leave a Reply

Your email address will not be published.