Ruby Rubacuori, polemico Diliberto: “Coprire il premier facendo carne da macello della verità“

Ruby Rubacuori, polemico Diliberto: “Coprire il premier facendo carne da macello della verità“

[ad#Juice 300 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay]

MILANO, 10 NOV. – Dura l’opposizione dopo che il Ministro Maroni ha riferito in Aula e soprattutto dopo le ultime rivelazioni del Pm del Tribunale dei minori di turno la sera dei fatti.

“Ha fatto bene il giudice – ha commentato così Antonio Di Pietro dell’Idv, ai microfoni di Radio Radicale, l’intenzione del Pubblico ministero milanese di coinvolgere il Csm nella querelle riguardante l’affido della giovane marocchina alla consigliere regionale del PdL Nicole Minetti – del Tribunale dei minori di Milano, Annamaria Fiorillo, a rivolgersi al Consiglio superiore della magistratura sul caso Ruby”. Antonio Di Pietro.

“Il Consiglio superiore possa rapidamente accertare come sono andate le cose e verificare se qualche autorità dello Stato, magari il ministro dell’Interno, abbia riferito il falso in Parlamento. Già abbiamo visto qualche settimana fa il ministro Calderoli mentire alle Camere, se adesso lo ha fatto anche il titolare del Viminale siamo al golpe”, è l’auspicio del leader dell’Italia dei Valori.

Diliberto chiede le dimissioni del Ministro:“Altro che caso chiuso! Il Pm dei minori, Anna Maria Fiorillo, che ha sempre sostenuto di aver disposto l’affido della giovane marocchina Ruby a una comunità protetta, sconfessa il ministro Maroni”, così, in una dichiarazione, Oliviero Diliberto segretario nazionale del PdCI-FdSSe.

“Così pare chiaro – ha aggiunto l’ex parlamentare – che gli esponenti del governo, pur di difendere l’indifendibile, sono disposti a coprire il premier facendo carne da macello della verità. Siamo oltre la soglia massima di allarme. Con questo governo ipocrisie, falsità e menzogne sono sempre dietro l’angolo: Maroni chiarisca o si dimetta. Se le parole del Pm sono vere non può rimanere al Viminale nemmeno un minuto in più del consentito. Ne va della credibilità – ha concluso Diliberto – dell’Italia agli occhi del mondo”.

Manlio Scimeca

[ad#Aruba Banner][ad#Cpx Popunder]

Leave a Reply

Your email address will not be published.