PROCESSO DENISE PIPITONE, PIERA MAGGIO DAVANTI AI GIUDICI: “ HO REGISTRATO LE MINACCE DI JESSICA”

PROCESSO DENISE PIPITONE, PIERA MAGGIO DAVANTI AI GIUDICI: “ HO REGISTRATO LE MINACCE DI JESSICA”

TRAPANI, 15 GIU. – Nuove dichiarazioni, nuovi sospetti. Piera Maggio, la mamma della piccola Denise Pipitone, scomparsa misteriosamente da Mazara del Vallo nel settembre del 2004, torna a parlare davanti ai giudici. La ‘madre coraggio’ ha raccontato di aver ricevuto minacce esplicite da Jessica Pulizzi, sorellastra della bimba, attraverso il suo ex fidanzato Gaspare Ghaleb. “Jessica te la farà pagare”, avrebbe riferito il ragazzo alla Maggio. I fatti risalgono a qualche mese prima della scomparsa di Denise e la madre ha detto di aver registrato la conversazione.

Gaspare Ghaleb e Jessica Pulizzi sono entrambi imputati al processo in corso a Marsala per la scomparsa di Denise. Nel corso dell’interrogatorio, Piera Maggio ha ripercorso passo dopo passo anche il difficile rapporto tra lei, Piero Pulizzi, padre naturale di Denise, e l’ex moglie Anna Corona, madre di Jessica Pulizzi. “Una volta stavamo giocando a carte in tre, io, Anna Corona e Piero Pulizzi – ha raccontato la Maggio -. Anna propose che chi perdeva doveva togliersi un indumento. Piero Pulizzi la rimproverò e litigarono”.

In un’altra circostanza bizzarra, ha proseguito Piera Maggio, “Anna Corona mi chiamò al telefono in piena notte per dirmi che aveva appena avuto un rapporto sessuale col marito Piero Pulizzi e che era pienamente soddisfatta. Ne parlai con Pulizzi per lamentarmi di quella telefonata”.

Redazione Centrale

Leave a Reply

Your email address will not be published.