AMANDA KNOX, UNA RAGAZZA ACQUA E SAPONE

AMANDA KNOX, UNA RAGAZZA ACQUA E SAPONE

PERUGIA , 2 DIC. E’ il legale di Amanda Knox a parlare , dopo che l’avvocato Bongiorno , difensore di Raffaele Sollecito, lunedì scorso ha pronunciato l’arringa in favore del suo cliente.”Il sei novembre di due anni fa , un’onda anomala , uno tsunami ha coinvolto Amanda, una ragazza acqua e sapone “.

L’avvocato Carlo Della Vedova insiste sul fatto che il processo per l’omicidio di Meredith poggia su “fondamenta deboli” , su indizi che “non sono concordanti” e senza “nessuna prova provata” . Il legale di Amanda si scaglia contro la morbosa attenzione data dai media al caso ,sottolinea come Amanda sia stata vittima prima ancora di un processo mediatico, che l’avrebbe dipinta come cinica, violenta, invidiosa, esattamente tutto l’opposto di ciò che la studentessa di Seattle in realtà sia.

“Amanda e Sollecito”, ha insistito l’avvocato Della Vedova , “la mattina che venne trovato il corpo di Meredith diedero l’allarme” ; inoltre lo stesso ha ribadito come una sentenza abbia già  condannato il colpevole del delitto, Rudy Guede . In conclusione , un appello con cui i legali di Amanda si sono rivolti alla Corte : “ In assenza di certezze dovete accettare il dubbio e assolverla ”.

Francesca Modugno

Leave a Reply

Your email address will not be published.