ACCUSATO DI ABUSI SU MINORE IL CARABINIERE CHE SPARÃ’ A MORTE CARLO GIULIANI: MARIO PLACANICA NUOVAMENTE INDAGATO

ACCUSATO DI ABUSI SU MINORE IL CARABINIERE CHE SPARÃ’ A MORTE CARLO GIULIANI: MARIO PLACANICA NUOVAMENTE INDAGATO

CATANZARO, 19 NOV. — «Non ha fatto un uso sproporzionato della forza», con queste parole Mario Placanica veniva prosciolto, dalla Corte europea per i diritti dell’uomo, dall’accusa di omicidio nei confronti di Carlo Giuliani, avvenuto durante il G8 di Genova del 2001. Un uso sproporzionato della forza, però, tanto per usare un eufemismo, l’ex carabiniere pare lo abbia fatto questa volta, tornando nuovamente al banco degli imputati. La vittima è una ragazzina che oggi ha tredici anni ma, all’epoca in cui pare siano stati commessi gli abusi da parte del Placanica, ne aveva undici. Le accuse sono di abusi sessuali ai danni di minore e maltrattamenti.

La ragazza è stata ascoltata ieri dal gip di Catanzaro Gabriella Riello, supportata dalla presenza di una psicologa dei minori e all’interno di una struttura protetta. Per la testimonianza è stata chiesta e ottenuta la formula di incidente probatorio al fine di acquisire «il miglior ricordo dei fatti avvenuti due anni fa» e soprattutto di non sottoporre la ragazza allo stress di dover ulteriormente riportare alla luce quei traumi in sede di processo.

Secondo i racconti della ragazza, che soltanto ieri pare abbia rivelato gli avvenimenti in maniera più completa, gli abusi si sarebbero ripetuti più volte e sarebbero durati un anno, fino all’agosto del 2007. Le prime denunce ci sarebbero state solo qualche mese dopo, nel 2008, ad opera della madre della ragazza mentre la stessa ragazza sarebbe stata ascoltata per la prima volta dalla polizia nell’aprile 2009. Dopo la denuncia la polizia avrebbe interrogato anche altre persone, messe al corrente dei fatti, pare, dallo stesso Placanica.

Alla deposizione della ragazza Mario Placanica non era presente, in sua vece l’avvocato Salvatore Sacco Saragò del foro di Catanzaro.

Anna Minutillo

Leave a Reply

Your email address will not be published.