“SBOLOGNATO” IL CENTRO SOCIALE LAZZARETTO. LA RISPOSTA”CI OPPORREMO ALLO SGOMBERO CON OGNI MEZZO NECESSARIO”

“SBOLOGNATO” IL CENTRO SOCIALE LAZZARETTO. LA RISPOSTA”CI OPPORREMO ALLO SGOMBERO CON OGNI MEZZO NECESSARIO”

BOLOGNA, 15 NOV – Dopo tre anni si chiudono le trattative tra il Comune e il Lazzaretto per l’individuazione di una nuova sede dove far traslocare il centro sociale. Il progetto di riqualificazione urbana della zona Lazzaretto Bertalia che inizierà il 31 dicembre 2009 prevede infatti demolizione dell’intera area in vista della costruzione di un nuovo quartiere della superficie di 45mila metri quadrati.

Il Comune aveva proposto due sedi alternative che non avevano riscosso il favore dei membri del centro sociale per le dimensioni ridotte degli spazi e per la mancanza di collegamenti con la rete dei trasporti pubblici. Di qui la chiusura delle contrattazioni con l’assessore all’Associazionismo Luisa Lazzaroni le cui offerte sono state ritenute lesive dell’impegno profuso in tredici anni da quanti hanno operato nella gestione del Lazzaretto.

La struttura è un attivo centro di aggregazione giovanile autofinanziato e autogestito che ospita uno studio di registrazione, tre sale prove, un laboratorio di scenografia, una sala danza e un auditorium di circa 90 metri quadri: i suoi membri si dicono disposti a resistere allo sgombero con ogni mezzo necessario.

Sara Marini

[ad#Google Adsense Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.