INFLUENZA A, 6 MORTI NELLA GIORNATA NERA DELLA SUINA. IL BILANCIO SALE A 54

INFLUENZA A, 6 MORTI NELLA GIORNATA NERA DELLA SUINA. IL BILANCIO SALE A 54

ROMA, 14 NOV. – Giornata nera per l’influenza A/H1N1 in Italia, con 6 vittime in 24 ore che portano a 54 il bilancio delle morti. La Campania continua ad essere la regione più colpita dalla pandemia, con 4 delle 6 morti avvenute oggi. L’influenza A ha colpito anche in Piemonte (una vittima a Novara) e in Umbria (un morto a Terni). Tutte e sei le morti hanno interessato pazienti già in condizioni di salute critiche. A Palermo è ricoverata in gravi condizioni una donna all’ ottavo mese di una gravidanza gemellare, tanto che i medici per precauzione hanno anticipato il parto. Nel frattempo prosegue la distribuzione del vaccino alle Regioni che, secondo il ministero del Welfare, dovrebbe concludersi lunedì 16 novembre.

CAMPANIA LA PIU’ COLPITA – La Campania è la regione più colpita dall’influenza A, con 22 decessi sui 54 avvenuti finora in Italia. Oggi in provincia di Avellino è morto un uomo di 44 anni, con malattie respiratorie e cardiache; a Napoli è morto un uomo di 64 anni, cardiopatico e con melanoma multiplo; a Ruviano (Caserta) è morta una donna di 77 anni con cardiopatia ischemica e fibrosi cistica; anche a Salerno la vittima, un uomo romeno di 28 anni, era colpito da un tumore. Gli altri decessi per l’influenza A sono avvenuti a Novara (un uomo di 67 anni in cattive condizioni di salute) e a Terni (una donna di 48 anni con patologie pregresse).

PARTO GEMELLATE ANTICIPATO, DONNA GRAVE – E’ ricoverata in prognosi riservata a Palermo una donna di 30 anni, che ha dato alla luce due gemelli. Le sue condizioni si erano aggravate nei giorni scorsi, tanto che i medici hanno deciso precauzionalmente di anticipare il parto. I neonati stanno bene, ma per precauzione sono stati trasferiti nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Ragusa.

UNA VITTIMA A TERNI – È morta la ieri notte nell’ospedale di Terni, la donna di 48 anni che una decina di giorni fa era stata ricoverata in rianimazione dopo aver contratto l’influenza A H1N1. La donna – secondo quanto si è appreso – soffriva di patologie pregresse, e l’influenza A ne aveva aggravato le difficoltà respiratorie.

MORTO 67ENNE A NOVARA – Un decesso a Novara in seguito all’influenza A H1N1: è morto questa notte un pensionato di 67 anni ricoverato nel reparto Malattie Infettive diretto dal dottor Pietro Luigi Garavelli. Da quanto è stato possibile sapere, l’uomo era stato colpito dal virus che è andato a minare un quadro clinico già fortemente compromesso da serie patologie pregresse.

H1N1 E LEGIONELLA – Un caso di doppia infezione da virus H1N1 e legionella è stato segnalato in Umbria. Il paziente, ricoverato, adesso è in buone condizioni e dovrebbe essere dimesso a breve.

VACCINO – Il ministero del Welfare prevede di completare lunedì 16 la distribuzione alle Regioni del vaccino contro il virus pandemico. La distribuzione dei vaccini alle Regioni, iniziata il 12 ottobre, è stata completata al 13 novembre in 16 tra Regioni e Province Autonome, secondo quanto previsto dalla Conferenza Stato-Regioni.

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.